Iniziativa popolare referendaria per la qualità dell'ambiente e la mobilità sostenibile a Milano.

Appello Green City Italia per una Milano sempre più verde

BEN VENGANO I “GIARDINI MOBILI”, MA NOI VOGLIAMO DI PIU’.

GREEN CITY ITALIA PER UNA MILANO SEMPRE PIU’ VERDE:

I 5 REFERENDUM PER MILANO

Il 12 e 13 Giugno 2011, oltre ai 4 Referendum ABROGATIVI NAZIONALI, i milanesi dovranno votare altri 5 Referendum CONSULTIVI COMUNALI per la qualità dell’ambiente e della vita a Milano, per un totale di 9 Referendum.

I Referendum saranno validi se passerà il quorum del 30% (anzichè del 50% come quelli nazionali). A tale proposito Green City Italia vuole informare tutti i cittadini su queste significative opportunità per il futuro di Milano.
Risponderemo SI se saremo d’accordo con queste innovazioni, NO se vorremo mantenere le cose allo stato attuale.

I 5 Quesiti referendari solo per il Comune di Milano:

1° quesito: Richiesta di referendum consultivo d’indirizzo per ridurre traffico e smog attraverso il potenziamento dei mezzi pubblici, l’estensione di ecopass e la pedonalizzazione del centro.

“Volete voi che il Comune di Milano adotti e realizzi un piano di interventi per potenziare il trasporto pubblico e la mobilità pulita alternativa all’auto, attraverso l’astensione a tutti gli autoveicoli (esclusi quelli ad emissioni zero) e l’allargamento progressivo fino alla cerchia ferroviaria del sistema di accesso a pagamento, con l’obiettivo di dimezzare il traffico e le emissioni inquinanti ?”

2° quesito: Richiesta di referendum consultivo d’indirizzo per raddoppiare gli alberi e il verde pubblico e ridurre il consumo di suolo.

“Volete voi che il Comune di Milano adotti tutti gli atti ed effettui tutte le azioni necessarie a: ridurre il consumo di suolo destinando almeno il 50% delle grandi superfici oggetto di riqualificazione urbanistica a verde pubblico ed escludendo l’assegnazione di diritti edificatori a fronte della realizzazione di servizi che comportino consumo di suolo; preservare gli alberi e le aree verdi esistenti; garantire il raddoppio del numero di alberi e dell’estensione e delle aree verdi e la loro interconnessione entro il 2015, assicurando che ogni residente abbia a disposizione un giardino pubblico con aree attrezzate per i bambini a una distanza non superiore a 500 metri da casa?”

3° quesito: Richiesta di referendum consultivo d’indirizzo per conservare il futuro parco dell’area EXPO.

“Volete voi che il Comune di Milano adotti tutti gli atti ed effettui tutte le azioni necessarie a garantire la conservazione integrale del parco agroalimentare che sarà realizzato sul sito EXPO e la sua connessione al sistema delle aree verdi e delle acque?”

4° quesito: Richiesta di referendum consultivo d’indirizzo per il risparmio energetico e la riduzione della emissione di gas serra.

“Volete voi che il Comune di Milano adotti il piano per l’energia sostenibile ed il clima che lo impegni negli obiettivi europei di riduzione di almeno il 20% delle emissioni di gas responsabili dell’effetto serra nel dimezzamento delle principali emissioni inquinanti connesse al riscaldamento degli edifici?”

5° quesito: Richiesta di referendum consultivo d’indirizzo per la riapertura del sistema dei Navigli milanesi.

“Volete voi che il Comune di Milano provveda alla risistemazione della Darsena quale porto della città ed area ecologica e proceda gradualmente alla riattivazione idraulica e paesaggistica del sistema dei Navigli milanesi sulla base di uno specifico percorso progettuale di fattibilità?”

Alleghiamo il link dell’Associazione “Milanosimuove” che ha reso possibile l’istituzione dei 5 Referendum: www.milanosimuove.it con il testo dei 5 quesiti riportato per intero:  www.milanosimuove.it/wordpress/quesiti.

In allegato un articolo del nostro Presidente sull’incremento del verde in città pubblicato su La Repubblica del 03.06.2011.

La Segreteria Organizzativa

Green City Italia

www.greencity-italia.com


“Realizzare tanti giardini conviene pure a chi investe” (Repubblica)

Commenti non permessi