Iniziativa popolare referendaria per la qualità dell'ambiente e la mobilità sostenibile a Milano.

Appello Legambiente

Ci siamo: domenica e lunedì (..) i milanesi saranno chiamati a pronunciarsi anche su cinque quesiti: referendum civici, si chiamano, ma anche in questo caso la portata del voto non sarà solo un fatto interno alla vita dei milanesi: perchè quei referendum contengono un’idea rivoluzionaria di città, che renderebbe Milano più simile a una grande città europea di quanto non lo sia stata fino ad oggi. Una città in cui la mobilità si governa e non si subisce, dove pedoni e ciclisti hanno più ragioni e più spazio per muoversi e per respirare, dove la qualità edilizia non è solo un fatto estetico ma anche una prestazione ambientale ed energetica, dove il paesaggio urbano diventa più protagonista, dove il verde è una vera funzione ambientale e di qualità urbana, a partire dal lascito di un evento come Expo 2015: affari interni di Milano? no, perchè Milano da sempre ha un ruolo guida nella trasformazione del concetto di città e nell’evoluzione degli stili di vita, in Lombardia e in Italia.
Buon voto a tutti e a tutte, dunque, ognuno eserciti il proprio diritto, con il sorriso della fiducia stampato sulla faccia

Damiano Di Simine (presidente Legambiente Lombardia)

Commenti non permessi